COMUNE DI VILLAROSA

PRESENTAZIONE


UFFICIO SOLIDARIETA' SOCIALE "Servizi alla Persona"
RESPONSABILE DELL'AREA I   Sig. CALIOTA CALOGERO
RESPONSABILE DEL SERVIZIO
Sig. GERACI ROSA
 
 
 Personale/Contatti
Servizio Sociale Professionale  Dott.ssa Denise Spallina - Tel. 0935/31955 - Interno 0307
 Resp. Segretariato Soc
 Esecutore Amm.vo        Sig.ra Lunetta Lucia, T.- tel. 0935/31955 Interno 0120
 Esecutore Amm.vo        Sig.ra Cantella Giuseppina - tel. 0935/31955 Interno 0304


SEDE DELL'UFFICIO                  RECAPITI                         E-Mail                
C/so Reg. Margherita               Tel. 0935/31955            assistenza@comune.villerosa.en.it
94010 - Villarosa                      Fax. 0935/32790      serviziallapersona@pec.comunedivillarosa.it
 
COMPETENZE
Il Servizio Sociale "Servizi alla persona" promuove, attraverso un sistema di serrvizi socio-assistenziali finalizzati a garantire ai cittadini che ne hanno titoli e requisiti, vari interventi adeguati alle esigenze delle persone, famiglie, gruppi e comunità che vivono in situazioni di bisogno e di disagio per problemi economici, sociali, familiari, fisici, educativi e relazionali.

ELENCO DEI SERVIZI E DELLE ATTIVITA' CHE SI ESPLETANO:
  1. Segretariato Sociale,
  2. Servizio Sociale professionale;
  3. Assistenza domiciliare anziani e disabili;
  4. Servizio di Assistenza Economica,
  5. Concessione assegno di maternità art. 66 Legge 448/98;
  6. Concessione assegno nucleo familiare art. 65 Legge 448/98;
  7. Bonus Figlio;
  8. Concessione Buono Socio-Sanitario;
  9. Bonus Gas, Elettrico ed Idrico;
  10. Ricoveri anziani, minori e disabili;
  11. Affido minori;
  12. Canone di locazione.
  13. Sia
  14. Rei
  15. Bilancio Partecipativo
SEGRETARIATO SOCIALE
Ha la funzione di servizio essenziale finalizzato alle infornazioni dettagliate, aggiornate e personalizzate sulle risorse sociali presenti nel territorio, sulle procedure e modalità per accedervi e sulle relative normative. Il Servizio è attuato attraverso:
  1. Ricevimento in Ufficio dal Lunedi' al Venerdi' dalle ore 9,30 alle ore 12,00, il Lunedi' pomeriggio dalle ore 16,00 alle ore 17,30;
  2. Informazioni telefoniche: 0935/31955 - Interno  0110.
SERVIZIO SOCIALE PROFESSIONALE
E' finalizzato ad assicurare prestazioni necessarie a rimuovere e/o ridurre situazioni problematiche o di bisogno sociale dei cittadini. Sono servizi che agiscono per la prevenzione, con interventi immediati in situazioni di forte disagio.Ai servizi sociali professionali, laddove esistenti, spetta la presa in carico dell'utente e la responsabilità del progetto individualizzato sul singolo caso. 
 
ASSISTENZA DOMICILIARE ANZIANI E DISABILI
(Home-Care, Bonus Socio-Sanitario, ADI, SAD, ecc..)
I vari progetti istituiti grazie alla Legge 328/2000 hanno come obiettivo prestazioni di carattere socio-assistenziale-sanitario all'utente presso il proprio domicilio, come ad es:
Il cittadino interessato ad ottenere tali servizi deve presentare apposita istanza presso gli uffici di solidarietà Sociale.
 
ASSISTENZA ECONOMICA
Viene erogata a nuclei familiari, persone sole, ragazze madri, ecc. che versano in condizioni di disagio economico-sociale o abitativo aventi un reddito inferiore al minimo vitale. Le forme a sostegno dei suddetti soggetti viene erogato in:
  1. FORMA TEMPORANEA: si intende un contributo mensile per un periodo non superiore a mesi 3 (tre) e solo in presenza di situazioni familiari o personali contingenti;
  2. CONTRIBUTO "UNA TANTUM" STRAORDINARIO: finalizzato al superamento di una situazione imprevista ed eccezionale del nucleo familiare o dell'utente singolo.
Si precisa, altresì, che il Comune può garantire tali tipologie di assistenza tenuto conto delle effettive disponibilità finanziarie dell'Ente.
 
CONCESSIONE ASSEGNO DI MATERNITA' - Art. 66 della Legge 448/98.
Beneficio economico che viene concesso agli aventi diritto per le nascite, gli affidamenti preadottivi e le adozioni senza affidamento. Il valore dell'Indicatore della Situazione Economica Equiovalente da tenere presente per l'anno 2015 sarà comunicato successivamente dal Dipartimento della Famiglia.

CONCESSIONE ASSEGNO NUCLEO FAMILIARE  - Art. 65 della Legge 448/98
Viene erogato alle famiglie con almeno 3 (tre) figli minori a carico. Per l'anno di riferimento, il cittadino interessato, deve trasmettere apposita richiesta entro il 31 Gennaio dell'anno successivo.
 
BONUS FIGLIO
E' un bonus di € 1.000,00 che viene concesso ai bambini nati in Sicilia sulla base di parametri reddituali e criteri stabiliti annualmente dall'Assessorato Regionale della Famiglia.
 
CONCESSIONE BUONO SOCIO-SANITARIO 
Può essere concesso a nuclei familiari con anziani non autosufficienti o disabili gravi e si distingue in :
Buono Sociale: provvidenza economica a supporto del reddito familiare finalizzato a sostenere la famiglia nel prendersi cura dei propri familiari;
- Buono di Servizio (Voucher): per acquisto di prestazioni domiciliari professionali erogate da strutture presenti nel distretto socio-sanitario iscritte all'albo delle istituzioni assistenziali.
Il Cittadino interessato deve allegare alla domanda il modello ISEE relativo ai redditi percepiti dal nucleo familiare compreso il soggetto da assistere che non superi i 7.000,00 Euro.
 
BONUS GAS, ELETTRICO ED IDRICO
Bonus che viene concesso ai clienti domestici in condizioni di disagio economico e/o fisico per le spese sostenute per le forniture di energia elettrica e gas. L'importo dell'indicatore ISEE non deve superare 7.500,00€.
A questi si unisce anche il Bonus per la concessione di un'agevolazione tariffaria per il servizio idrico e l'importo dell'indicatore ISEE non deve essere superiore ad € 9.000,00.
 
RICOVERI ANZIANI, MINORI E DISABILI
Il D.A. n. 867/S7 regola l'accesso agevolato ai servizi sociali di anziani, minori e disabili. La medesima legge fissa che i soggetti per i quali si rende necessario il ricovero presso strutture residenziali, l'obbligo per i Comuni di residenza di assumere l'onere delle rette ad integrazione delle risorse dell'utente.
 
AFFIDO MINORI
Strumento introdotto a tutela del quel minore che risulti privo, temporaneamente, di un ambiente familiare idoneo alla propria crescita. Si parla, infatti, di affidamento temporaneo del minore a soggetti terzi, individuati in base alle indicazioni della legge e dura per il periodo in cui sussiste l'impedimento nella famiglia di origine. può essere dato in affido solo un minore di età, anche se straniero se si trova in Italia. La legge prevede che l'affidamento non possa avere una durata superiore ai 24 mesi; tuttavia questo termine può essere prorogato dal tribunale per i minorenni nell'esclusivo interesse del minore indicando i soggetti ai quali può essere affidato e stabilisce un'ordine di preferenza. Alla famiglia affidataria, previa presentazione di relativa istanza, viene erogata la somma di € 4.800,00 annue a sostegno delle spese di mantenimento per il minore.
 
CANONE DI LOCAZIONE 
Grazie al fondo Nazionale per le abitazioni in locazione , l'Assessorato delle Infrastrutture e della Mobilità, ha previsto in Sicilia uno stanziamento a sostegno delle spese per il canone di locazione. L'entità del contributo viene determinata secondo un principio di gradualità che favoriscre i nuclei familiari con redditi bassi e con elevata soglia di incidenza del canone sul reddito annuo. l'erogazione del contributo è comunque subordinato alla concessione del finanziamento da parte della Regione Siciliana.


 
UFFICIO SOLIDARIETA' SOCIALE "SERVIZI ALLA PERSONA" 
 
SERVIZIO SCOLASTICO
 
PERSONALE/CONTATTI
Responsabile Pubblica Istruzione         Sig.ra  Geraci Rosa - Tel. 0935/31955 - Int. 0110
 
COMPETENZE
 
In attuazione della L.R. n. 1/79 e successive modificazioni, alla L.R. n. 14/2002, Legge 448/98 art. 27, Legge 16/86 art. 5, Legge 10/03/2000 n. 62, Legge 328/2000 ed al programma amministrativo sono stati attivati i sottoelencati servizi finalizzati ad agevolare i cittadini al diritto allo studio, i portatori di handicap al loro inserimento presso i centri di riabilitazione, mediante contributi ed aiuti alle famiglie con difficoltà economiche mediante l'inserimento nei progetti di contrasto alle nuove povertà.

ELENCO DEI SERVIZI DELLE ATTIVITA' SCOLASTICHE:
  1. Servizio Trasporto gratuito Alunni;
  2. Fornitura Buono Libri;
  3. Fornitura gratuita o semigratuita libri di testo - Legge 448/98;
  4. Contributo per centri di riabilitazione (AIAS e CSR);
  5. Cantieri di Servizi;
  6. Borse di studio
SERVIZIO TRASPORTO GRATUITO ALUNNI
Ogni anno, per garantire il dirito allo studio, dal mese di Ottobre al mase di Maggio, agli studenti che frequentano gli Istituti Superiori di 2° grado di Enna e di Caltanissetta vengono erogati gratuitamente gli abbonamenti mensili. 
 
FORNITURA BUONO LIBRI
Concessione buono libri alle famiglie che hanno figli studenti che frequentano la scuola media inferiore. Viene reogato un buono-libro, il cui importo viene stabilito dalla Regione Siciliana a secondo della classe frequentata da consegnare alle varie cartolibrerie a sostegno delle spese sostenute.
 
RORNITURA GRATUITA O SEMIGRATUITA LIBRI DI TESTO
Ogni anno, ai cittadini che non superano un certo reddito i cui figli frequentano le scuole di ogni ordine e grado, viene concesso un contributo a supporto delle spese affrontate per l'acquisto dei libri di testo.
 
 
CONTRIBUTO PER CENTRI DI RIABILITAZIONE
Previa presentazione di apposita certificazione di frequenza, vengone erogato all'utente l'importo di € 5,16 per ogni effettivo giorno di presenza presso i centri di riabilitazione CSR ed AIAS di Enna per i trattamenti riabilitativi.
 
CANTIERI DI SERVIZI
Ai sensi della Legge Regionale n. 19 Maggio 2015 n. 5 e successive modifiche ed integrazioni, sono stati istituiti i "Cantieri di Servizi" a fovore di soggetti disoccupati o inoccupati, già fruitori del Reddito Minimo di Inserimento. I vari progetti redatti da questo Comune quali:
- Manutenzione degli immobili Comunali,
- Cura e salvaguardia del verde pubblico;
- Aiuto domestico in favore di anziani e disabili.
permettono il sostenimento di n. 18 nuclei familiari in condizione di precarietà socio-economica.

BORSE DI STUDIO
Come per il rimborso spese per i libri di testo, alle famiglie che versano in condizioni di maggiore svantaggio i cui figli frequentano la scuola primaria o secondaria inferiore, vengono concesse delle borse di studio per le spese sostenute per l'istruzione dei figli, quali acquisti di sussidi didattici, etc.